Si avvicina il Natale, negli ultimi anni sempre prima, seppur con parsimonia quest’anno più degli altri.

Non dimentichiamo però il bello di cui dobbiamo circondarci.

Mi potrete leggere anche su Casa Facile che sta preparando un numero speciale per il prossimo periodo, in edicola da Dicembre, sarò presente anche sul sito web, che trovate cliccando la parolina “Casa Facile” , atterrerete direttamente sul mio blog in Casa Facile

dove mi presento sinteticamente cosi :

“Racconto e fotografo le mie cinque stagioni! Ho un animo creativo con la passione per il restyling di mobili e oggetti. Cucino, coltivo l’orto e il giardino, recido fiori per le ghirlande e a volte li essico per i saponi e lo scrapbooking. Dipingo tessuti, creo erbari e apparecchio tavole. Sono Ostetrica, Tv host e ho intervistato il premio Nobel… Sono troppo curiosa per rinunciare a qualcosa!„

Non è al momento “rifornito” ma piano piano crescerà! Vi aspetto quindi anche per questa fantastica avventura.

Dal 3 novembre faccio parte di questa meravigliosa Brigata:

Posso, finalmente dire, di avere un direttore e che questo direttore, Francesca Magni ,è speciale, una talent scout altrettanto splendida Giusi Silighini, ma questa è un altra storia che vi racconterò a breve.

Oggi vi parlo di ghirlande di Natale in realtà di mini ghirlande segnaposto.

Mi avete definita la regina delle ghirlande? Ed io ne sono fiera e non posso deludervi!

In Instagram potrete vedere anche quello dello scorso anno oppure, se consultate il blog troverete altre info su come “fare Natale” e potrete trovare anche la “Tavola di Natale” interpretata a modo mio lo scorso anno.

Mise en place, tovaglie e centrotavola e i segnaposto dove li lasciamo?

Non perdersi e trovare il posto a tavola con il proprio nome ha quel non so che di speciale!

Non credi?

I particolari che creano la differenza è sempre questione di particolari. 

Basta poco, poi potrai riciclarlo oppure regalarlo facendo felice il tuo ospite.

Vediamo quindi come creare una mini ghirlanda segnaposto con elementi naturali, gioca sulla palette dei verdi  e tinte naturali.

Bene alla nota di colore che sia il ramo che utilizzerai per la base o il nastro.

I rami, li puoi trovare facilmente dopo una passeggiata nel bosco o sei hai un giardino dal quale attingere. Altrimenti chiedi al tuo fiorista.

Difficoltà: bassa   Costo: zero waste /1 euro Tempo: 10 minuti 

Occorrente:

-1 rametto di eucalipto

-1 Rametto di conifera argento 

-1 rametto di conifera verde

-1 pigna piccola o una fettina piccola di arancia essiccata

-Rami freschi di Cornus Alba dall’effetto rossastro, oppure utilizza la Vite Canadese o ancora i rami di Vite comune nelle sue estremità più sottili

-porzione di Hydrangea (ortensia) essiccata

-2 nastri di raso bordeaux da 30 cm

-per il tag: carta da pacco riciclata o un vecchio sacchetto di carta color   caramel 

-Filo di ferro 0.8 diametro

Accessori:

-pennarello bianco

-perforatrice carta

-tronchesi

-forbici 

Procedimento:

Prepariamo la base della tua ghirlanda segnaposto con i rami

L’intreccio dei rami sarà autoportante

-Intreccia il ramo, costruendo una forma di cerchio, aiutati utilizzando il palmo della mano (come se stessi arrotolando un cavo). Mantieni un diametro interno non superiore ai 15 cm

decora la base delle ghirlanda segnaposto :

-lega l’estremità del rametto di pino argento con l’eucalipto, con del filo di ferro e saldalo alla base del cerchio.

-dalla parte opposta metti l’altro ramo

-aggiungi da un lato la pigna e dall’altro l’ortensia

– in ultimo il nastro – sono due i nastrini- che legherai a lunghezze differenti, su uno dei due lati del decoro.

Per il tag di carta dove scriverai il nome del tuo ospite:

-ritaglia la carta del sacchetto, immagina le etichette degli abiti e crea una sagoma simile  di circa cm 5X3 

-stropiccia l’etichetta, distendila e fora l’estremità, servirà per introdurre il nastro 

– con il pennarello scrivi il nome dell’ospite

– fai scivolare su uno dei lembi del nastro l’etichetta e fai un nodino per fermarla 

Se poi vuoi vedere il video riassumo i passaggi. 

Se vuoi vedere altri articoli simili come ghirlande o centrotavola, puoi scorrere nel blog

Lascia un commento