Una vera passione quella del Tea che mi ha travolta, come spesso accade quando mi innamoro di qualcosa e la ricetta degli Scones mi ha conquistata

Non è il Thè di per se, ma tutta la filosofia che gravita attorno.

Questo mia portata a studiarne un po di storia e ad apprezzare alcune epoche più di altre.

Ho imparato a conoscere la corte della regina Vittoria e del suo lunghissimo regno.

Ho apprezzato gli usi e i costumi dell’epoca e i dolci di Inghilterra che hanno e accompagnano ancora oggi il rituale dell’afternoon tea.

Oggi vi parlo di Scones un dolcetto che compare in Scozia nel 1500, diventato popolare e protagonisti nel rito del Tea Britannico.

Anna Stanhope, duchessa di Bedford e dama di compagnia della regina Vittoria, in un pomeriggio del 1840 chiese alla servitù di servire del tè alla sovrana con pani morbidi e dolci.

Furono di tale successo che vennero serviti tutti i pomeriggi in un Tea Time pomeridiano, che divenne non solo un momento mondano per la nobilita anche per le persone comuni.

Vennero creati prodotti dedicati, piatti, posate, teiere e alzatine e addirittura abiti per le nobildonne. Nel libro della mia amata Tracy Chevalier “Quando cadono gli angeli”  durante il tea pomeridiano in un salotto inglese, le suffragette, discutevano di “voto femminile” consumando Scones.

Cercando la ricetta, l’ho modificata, succede sempre così. Meno zucchero, meno burro, meno lievito, stresso un po’ il concetto e sperimento, mi va sempre bene, a grandi linee … Quindi senza grandi rivolgimenti questi sono gli  “Scones di casa mia”. Posso dirvi che l’impasto a crudo è da sballo, ed io sono una vera patita di impasti crudi!

per la video ricetta clicca

INGREDIENTI:
Per 15 pezzi

  • 80 g di burro freddo
  • 2 cucchiai da minestra di zucchero
  • 220 g di farina
  • 1 uovo 
  • 70 ml di latte
  • 70 ml di yogurt bianco
  • 10 g di lievito per dolci
  • latte per spennellare

Per servire

250 ml di panna fresca 

20 g zucchero a velo

marmellata di fragole o a gusto personale 

PROCEDIMENTO: 

  • Riscalda il forno a 200°C
  • Prepara una teglia rivestita con carta da forno
  • Taglia il burro freddo a cubetti e mettilo in una ciotola con la farina e il lievito, poi impasta sino ad ottenere un composto sabbioso
  • Aggiungi lo zucchero e impasta ancora
  • Ora aggiungi al  latte, lo yogurt e l’uovo, poi versa gli ingredienti liquidi nella ciotola con la farina e il burro
  • Impasta lievemente
  • Trasferisci l’impasto su un piano da lavoro infarinato e lavoralo con le mani
  • Stendi l’impasto con il mattarello- non troppo sottile- arriva ad uno  spessore di 2/3 centimetri
  • Con un taglia biscotti o un bicchiere con diametro 5 cm, forma dei cechi che trasferirai sulla teglia
  • Spennella la superficie dei “panetti”  con il latte
  • nforna e cuoci per 12 minuti (forno 200 gradi termoventilato – piano centrale). Oppure statico, piano centrale 220 gradi per 15 minuti. I  panetti dovranno lievitare e dorarsi 
  • Sforna e  lascia intiepidire gli Scones su una griglia
  • Monta la panna ferma con lo zucchero
  • tagliali a metà per guarnirli

Si consumano caldi, io li servo con panna montata e conserva  di fragole o mirtilli. 

Le foto sono di proprietà di @rossotibet di Amanda Deni condividere con credito

#tea #the #scones #epocavittoriana

7 Commenti

  1. Agli scones ho legato il mio ricordo del te del mio compleanno 2017 a Londra: prenoto al Ritz per l’Afternoon Tea ma solo dopo mi accorgo che nel dress code è prevista la cravatta e mio marito non ne aveva con sè in valigia.
    Allora disdico e prenoto da Fortum and Mason, Alla fine mi accorgo che la cancellazione non viene accettata e mi addebitano 95 sterline a testa (x 3) anche se non andiamo, per cui : TOTALE: ci spariamo DUE AFTERNOON TEAS in un pomeriggio (con cravatta imprestata al volo)! Un compleanno che non dimenticherò mai 🙂
    Buonissimi quegli scones, e chissà come erano buoni i tuoi…

  2. Ti ci vedo con gli abiti vittoriani seduta su un divano con tappezzeria con grandi rose a sorseggiare un tè in una tazza elegante e mordicchiare uno dei tuoi squisiti dolci. Un raggio di sole nella stanza e il profumo morbido di un tè aromatizzato al bergamotto che si diffonde nell’aria.

Lascia un commento