Un pesto da far invidia ad un ligure, nessuna sorpresa però perché un ligure l’ho sposato. Con il pesto mi ha conquistata, ora però lo faccio a modo mio. 

 Il vede che travolge con il suo profumo, i pinoli con un essenza di natura tostata, l’aglio che pizzica, l’accento di pecorino, l’olio extravergine di oliva che profuma di famiglia, e il Reggiano – rigorosamente-  stagionato, regalano al palato un’esperienza unica. Basta saper miscelare bene gli ingredienti senza lesinare. 

Il pesto in quattro mosse: 

Lava, ( si il basilico lo lavo anche se non andrebbe fatto) asciuga bene, frulla e aggiungi il resto degli ingredienti, ri- frulla. 

Introduci il basilico all’interno del mixer o di un frullatore e inizia a frullare con una parte di olio. Aggiungi i pinoli e l’aglio, incorpora i  formaggi grattugiati in precedenza e l’olio a filo, continuando a frullare. Quando il composto  avrà raggiunto la consistenza che meglio credi per il tuo palato il pesto è pronto! 

Puoi conservarlo chiuso in vasetto di vetro, colmato con olio, in frigo e per qualche giorno. In appositi contenitori è possibile congelarlo.

P. S. Va scongelato a temperatura ambiente . Qualcuno lo congela e solo una volta scongelato aggiunge i formaggi . C’est tout

500 g di basilico 

400 g di parmigiano reggiano

250 g di pecorino romano

900 ml di olio extravergine di oliva

150 g di pinoli

3 spicchi d’aglio

Sale Q.b 

Me la date la vostra ricetta?

Le foto sono di proprietà di @Rossotibet di Amanda Deni, soggette a copyright. Condividere con credito.

#pesto #liguria #ricette

Write A Comment